Turismo Scolastico

14 anni di esperienza nel turismo scolastico e migliaia di ragazzi trasportati. Proposte di viaggio ad elevato valore culturale, storicoartistico e naturalistico-ambientale capaci di favorire il coinvolgimento diretto di ogni studente. Itinerari, lezioni didattiche in classe e laboratori manuali che approfondiscono ed integrano i programmi scolastici nati dalla volontà di dare ai viaggi d’istruzione un valore di esperienza formativa. Creazione di viaggi su misura, programmi adattabili alle specifiche richieste di ogni singola classe ed elaborati per i differenti ordini scolastici. Utilizzo di materiale didattico come strumento di apprendimento e di continuità al programma scolastico. Massimo impegno nel rispetto delle normative ministeriali, con un’attenta selezione dei vettori per il trasporto in pullman e delle misure di sicurezza. Attenzione all’aspetto economico con tariffe vantaggiose in periodi di bassa stagione. Garanzia di figure professionali con pluriennale esperienza nella didattica. Monitoraggio continuo sulla qualità dei viaggi attraverso un costante aggiornamento delle destinazioni e impegno a garantire la massima soddisfazione dei nostri clienti. Attenzione a verificare l’accessibilità dei luoghi, delle strutture e delle attività didattiche proposte cercando di soddisfare anche le esigenze di studenti con bisogni speciali. Una qualità che mantiene fede alla nostra missione secondo la quale il viaggio d’istruzione diventa motivo di apprendimento e di stimolo alla conoscenza, se strutturato ed organizzato.
Il Castello della Manta
1 gg
La Manta, castello collocato sulle colline saluzzesi, offre agli studenti la possibilità di scoprire l’arte attraverso la Sala Baronale, interamente decorata da affreschi quattrocenteschi raffiguranti il ciclo dei Prodi e delle Eroine e la Fontana della Giovinezza. Durante la giornata i ragazzi andranno alla scoperta “drammatizzata” delle attività, abitudini e svaghi medievali. Dopo aver visitato gli ambienti del castello, con l’ausilio di schede didattiche, agli studenti viene richiesto di diventare protagonisti e, attraverso un gioco di ruoli, di entrare nei panni dei personaggi, illustri e non, che lo hanno abitato.
Racconigi
1 gg

L’itinerario prevede di trascorrere la prima parte della giornata al Castello di Racconigi, maestosa residenza sabauda nonché ultima dimora abitata dai Savoia fino al 1946. Le sue sale ancora interamente arredate e le bellissime cucine ottocentesche consentiranno ai ragazzi di cogliere l’atmosfera dell’antica vita di corte. Nel pomeriggio il viaggio prosegue presso il Centro Cicogne Lipu di Racconigi, nato nel 1985 con lo scopo di reintrodurre la cicogna bianca in Italia. Oggi il centro occupa una superficie di sei ettari, dei quali due allagati a palude per la sosta degli uccelli migratori, e dispone di un avanzato centro visite.

Il Lago d'Orta e il Ricetto di Candelo
1 gg

Al mattino si raggiunge Orta, che ancora oggi conserva il fascino e lo spirito del suo antico passato. Passeggiando tra le sue strette vie i ragazzi possono cogliere alcuni aspetti di quella che un tempo era la realtà quotidiana medievale. Un breve tragitto in motoscafo permette di raggiungere l’Isola di San Giulio, sito di grande misticismo, ove si erge la Basilica Romanica. Nel pomeriggio si arriva a Candelo, località che coinvolge attivamente i ragazzi alla scoperta delle caratteristiche peculiari del Ricetto, uno dei borghi fortificati meglio conservati dell’intero territorio piemontese.

Candelo e Viverone
1 gg
In mattinata i ragazzi andranno alla scoperta del Ricetto di Candelo, considerato uno dei borghi fortificati meglio conservati del Piemonte. Attraverso divertenti giochi a squadre gli studenti impareranno i segreti degli architetti del Medioevo; risolvendo enigmi e curiosità supereranno le varie prove che decreteranno i vincitori della sfida. La giornata proseguirà nel pomeriggio con un’escursione in battello sul Lago di Viverone che, con le sue acque ricche di flora e di fauna, è considerato un complesso di estremo interesse ornitologico.
Caravino
1 gg
Il Castello di Masino ha una lunga storia: nato come fortezza inespugnabile nel periodo medievale, con i suoi mille anni è stato testimone di lotte, battaglie, periodi di pace. I ragazzi verranno invitati a porsi i seguenti quesiti: come si svolgeva la vita in un castello? Quali erano le attività principali? Cosa si mangiava e dove si dormiva? Dopo aver visitato le sale dell’antica dimora gli studenti, accompagnati da un antenato della famiglia Valperga, creeranno “quadri viventi” interpretando teatralmente i personaggi che lo abitarono.
Il Castello di Masino e il Lago di Viverone
1 gg

In mattinata si raggiunge il Castello di Masino, dove i ragazzi vengono guidati alla scoperta delle millenarie sale decorate in vari stili ed ancora arredate dai preziosissimi mobili in pastiglia di riso. Il percorso prosegue nel pomeriggio con un’entusiasmante escursione in battello sul Lago di Viverone, che con le sue acque cristalline di origine sorgiva e le sue rive ricche di flora e di fauna del tutto incontaminata è considerato un complesso di estremo interesse ornitologico.

La Miniera di Prali e la Val Germanasca
1 gg

Un viaggio in Val Germanasca e Val Chisone alla scoperta di come gli uomini abbiano saputo sfruttare le risorse della natura. In mattinata i ragazzi visiteranno due impianti che fanno dell’acqua la propria risorsa fondamentale: la centrale idroelettrica e l’antico mulino. Il pomeriggio è dedicato alla visita della Miniera di talco Paola a Prali: un cammino, da percorrere in parte a piedi e in parte in trenino, che focalizza l’attenzione oltre che sulla vita e sulle condizioni di lavoro anche sulle difficoltà di approvvigionamento di risorse e sull’autosufficienza della miniera stessa.

I luoghi manzoniani
1 gg

La prima tappa è il Lago di Lecco, luogo ideale per ammirare le montagne che gli fanno da sfondo rendendolo ancora più affascinante. Si prosegue sulle tracce del romanzo per arrivare al Borgo di Pescarenico. Attraversando i vicoletti si giunge poi alla Chiesetta di Padre Cristoforo, costruita nel 1576. Il viaggio prosegue a Caleotto dove è situata Villa Manzoni, la dimora in cui lo scrittore trascorse parte della giovinezza e scrisse la trama del romanzo. Nel pomeriggio con una piacevole passeggiata si raggiunge Somasca per osservare i resti del Castello dell’Innominato.

Fenestrelle e Prali
1 gg
Meta della mattinata è lo spettacolare Forte di Fenestrelle, baluardo della Val Chisone. Per le sue dimensioni e il suo sviluppo lungo tutto il fianco sinistro della valle, la fortezza è anche detta la grande muraglia piemontese. Dal 1999 è diventata il simbolo della Provincia di Torino. Qui i ragazzi potranno scoprire il Forte San Carlo, il complesso più importante e meglio conservato dell'intera fortificazione da cui parte la famosa Scala Coperta. Nel pomeriggio gli studenti si trasferiranno in Val Germanasca per visitare la miniera di talco più grande d’Europa attraverso un percorso suggestivo che li aiuterà ad immedesimarsi nella difficile vita dei minatori.
Pavia e la Certosa
1 gg

Un itinerario attraverso i luoghi più suggestivi di Pavia, città di millenaria tradizione storica e culturale sorta in età preromana e successivamente divenuta capitale del Regno Longobardo. Grazie alla sua posizione divenne florida città comunale ricca di chiese romaniche e di torri simbolo delle numerose nobili famiglie. In seguito la città celebrò la sua fortuna durante il periodo visconteo-sforzesco, di cui conserva ancora i monumenti più prestigiosi, come ad esempio il Monastero della Certosa. Quest’ultima, oggetto di visita nel pomeriggio, fu infatti eretta, a partire dal 1396, per volere di Gian Galeazzo Visconti come sacello funebre della famiglia.

Pagine